giovedì 24 gennaio 2008

La mia storia .....

Salve a tutte! Era tanto che volevo aprire un blog e finalmente mi sono decisa, sarà che in questo periodo sono particolarmente piena di idee creative e quindi eccomi qua!!

Prima di tutto vorrei parlarvi del momento difficile che sto attraversando e che spero qualcuna di voi possa capire ... magari aiutandomi raccontando la stessa esperienza!
ENDOMETRIOSI, vorrei che questa parola non fosse più sconosciuta, vorrei che dietro questa malattia non ci fosse l'ignoranza..... ma veniamo alla mia storia.

Il tutto cominciò all'età di 16 anni quando per un banalissimo controllo dal ginecologo scoprii di avere una ciste ovarica di circa 4 cm nell'ovaio DX, subito riconosciuta come endometriosica. Per me era tutto sconosciuto allora pensavo non fosse così grave e data la mia immaturità non ci avevo dato neanche tanto peso. Comunque, siccome questa ciste cresceva a dismisura nonostante prendessi la pillola, il mio ginecologo disse che dovevo operarmi. Così fu .... dopo l'intervento mi dissero che la ciste aveva preso tutto l'ovaio e anche la tuba ma che fortunatamente niente era compromesso, ma ciò che mi venne raccomandato era che avrei dovuto fare al più presto un figlio per evitare problemi futuri. In realtà io ai figli non ci pensavo proprio, ancora frequentavo le superiori e pensavo che sarebbero passati molti anni prima che ne avessi voluto uno. Ebbene di anni ne passarono ben 11! All'età di 27 anni felicemente sposata ho pensato che era ora di diventare mamma e da lì è cominciato il mio calvario! Andai dal ginecologo (lo stesso che mi trovò la ciste a 16 anni e lo stesso che mi ha operato!) che mi spiegò come cercare la gravidanza con rapporti mirati, per un'anno abbiamo fatto delle marotone pazzesche ma il figlio continuava a non venire. Preoccupata che ci fosse qualcosa abbiamo fatto esami a mio marito, ed è saltato fuori che c'erano dei problemi, abbiamo passato due mesi di crisi perchè lui non s ela poteva prendere, siamo andati in una clinica specializzata e lì ci fu detto che lui non aveva assolutamente problemi e che potevamo tranquillamente cercare una gravidanza senza agitarci. Nel frattempo il mio caro ginecologo continuava a dire che da parte mia non c'era nessun tipo di problema, nelle ecografie sembrava tutto a posto e ci consigliarono di continuare ancora un'anno a cercare.

Dopo 3 mesi ci capitò la cosa più bella del mondo, durante la nostra prima vera vacanza io rimasi incinta! Ancora oggi mi chiedo come potè succedere!! Ma la felicità durò poco perchè ebbi un'aborto alla nona settimana ... allora non me la potevo prendere, ero incavolata col mondo intero e pensavo che le cose brutte succedessero solo a me! Invece mi resi ben presto conto che gli aborti soprattutto alla prima gravidanza sono abbastanza frequenti. Ma in realtà ancora oggi quando ripenso al mio angioletto che è volato in cielo mi sento morire.
Dopo qualche mese ci rendemmo conto che se una volta era capitato sarebbe stato facile ripetere .... illusa!
Sono passati 1 anno e 6 mesi dall'aborto e oggi la mia situazione è che non posso avere figli naturalmente perchè l'endometriosi ha rovinato il mio apparato riproduttivo, provocandomi dolori davvero allucinanti che mi costringevano a usare analgesici pesanti per poter vivere una vita normale! Il mio ginecologo continuava a dire che dovevo avere pazienza e così cambiai dottore, il nuovo continuava a dirmi che dovevo stare tranquilla che non c'era niente di preoccupante perchè dalle ecografie non compariva nulla. Addirittura mi disse che secondo lui non avevo mai avuto questa malattia !!
Da sola ho preso e sono andata in un centro di fecondazione assistita, dove mi hanno consigliato di fare un'esame alle tube (sonoisterosalpingografia), ho prenotato l'esame in una clinica privata ed ho incontrato una dottoressa che finalmente si intendeva di endometriosi, facendomi prima un'ecografia ha trovato una ciste di 4 cm all'ovaio SX e un'altra di 3 cm nel retto, dopo avermi fatto l'esame alle tube mi ha comunicate che erano praticamente fuori uso e così il mondo mi è crollato addosso. Dopo una marea di accertamenti sono arrivata alla conclusione che figli naturalmente non ne posso avere e che dovrò praticare la FIVET.

Questa è la mia storia raccontata molto brevemente, di cose da aggiungere ne avrei mille ma penso che il succo si è ben capito!

Ebbene ora inizierà questo percorso verso la ricerca di un figlio attraverso questa pratica di cui non so nulla e che cercherò di raccontare giorno per giorno a voi ! Spero vi possa essere di aiuto e che leggendo queste pagine possiate capire che non siete le sole a vivere momenti tristi.

A presto