mercoledì 30 agosto 2017

La pasta madre

Che dire.... non ci riesco.
Ho provato svariate volte a partire per fare la pasta madre ma succede spesso che si irrancidisce o al primo utilizzo non funziona e non lievita nulla.
Di ricette online ne ho trovate tantissime ma ogni volta che mi ci metto devo buttare tutto.
Premetto che vorrei usare farine semintegrali come la TIPO 1 o 2.
Vi prego se qualcuna ha voglia e pazienza potrebbe dirmi come fare?

venerdì 30 giugno 2017

Dopo tanto tempo...

Mamma mia da quanto non scrivo ..... è passato più di un anno in cui sono successe davvero tante cose. Dopo l'ultimo post in cui eravamo riusciti a togliere il pannolino alla più grande siamo finalmente arrivati alla fine dell'asilo e le tanto agognate ferie ad agosto! Partiamo per una bellissima crociera che però poi si rivelerà uno stress enorme soprattutto per me. Purtroppo alla partenza dal porto di ancora abbiamo preso una perturbazione e la nave è stata inclinata per circa 10 minuti interminabili per colpa di un vento a 170 km orari preso sul fianco. Insomma io ho vissuto quest'esperienza in maniera traumatica, vedere che neanche l'equipaggio sapeva cosa fare è stato davvero molto stressante.
Eravamo a cena e avevamo visto e sentivamo la nave ballare e ondeggiare, ma avendo fatto altre crociere non mi ero minimamente preoccupata, normale amministrazione!
Mentre stavamo facendo l'ordinazione al cameriere, la nave ha iniziato ad inclinarsi da una parte, sempre di più sempre di più, cadevano bicchieri e piatti ovunque e vediamo sparire i camerieri e iniziare a correre a dx e a sx. Soccorrono alcune persone che si sentono male e noi intanto eravamo impietriti con le bimbe che fortunatamente non si sono accorte quasi di nulla.
Ecco in quel momento io ho vissuto un panico e una paura che non si può descrivere, mi rimarrà sempre dentro ... purtroppo. Nei giorni seguenti tutto si è svolto normalmente ma io ho continuato ad avere paura e ogni notte durante gli spostamenti la nave ondeggiava moltissimo perchè c'era parecchio vento in mare ed io ero terrorizzata.
Non auguro a nessuno di passare una vacanza così....

Tornati a casa purtroppo ho iniziato a non sentirmi bene e da lì è incominciato il mio calvario con l'ipertensione..... Ad oggi fatico ancora ad accettare di essere ipertesa ma dovrò farmene una ragione soprattutto per le mie adorate bimbe.
L'aver avuto due gravidanze una dietro l'altra, non aver dormito adeguatamente per ben 4 anni, lo stress di ogni giorno, ecc... ha purtroppo contribuito all'accelerazione di una malattia cronica che sarebbe in ogni caso venuta visto che mio padre è iperteso. Il problema è che nel mio caso questa pressione mi da moltissimi sintomi e mi toglie spesso le forze.

Dopo la vacanza a settembre La più grande ha incominciato la materna, percorso tosto per lei perchè anche se ha frequentato il nido l'anno prima non è propensa ad andare a scuolina insieme agli altri bambini.
A dicembre durante le feste di natale siamo riusciti a spannolinare anche la piccola e a settembre 2017 inizierà anche lei la materna nella stessa scuola della sorella grande.
Io continuo a lavorare tanto e a sentirmi terribilmente in colpa per non essere una madre presente come quelle che sono a casa dal lavoro, ma non posso fare diversamente.

Mi metto a nudo perchè credo che la vita reale non sia quella bella e perfetta che oggi le mamme blogger fanno vedere. Non tutte sono a casa con tanto tempo da poter dedicare ai figli e alla propria passione/lavoro. Molte di noi lavorano fuori casa, lasciano i figli a scuola e tornano la sera per preparare una cena veloce e fare tutto quello che non si riesce durante il giorno, ricavandosi anche qualche momento di gioco con le bambine.

Mi piacerebbe tanto confrontarmi con altre mamme nella mia situazione!

mercoledì 4 maggio 2016

Evviva togliamo il pannolino..... solo però se siamo davvero pronti!

Ho letto tanto in merito a questo argomento, libri, post di blog di mamme, gruppi di facebook inerenti allo spannolinamento. Ebbene io sono del parere che non si possa decidere di togliere il pannolino al bambino perchè compiuti i due anni è ora. La mia esperienza è stata tragica l'anno scorso, al compimento dei due anni siccome tutte le mamme dei coetanei di Beatrice l'avevano tolto ho pensato di provare anch'io.... mai cosa più sbagliata! O meglio grazie a questa prova ho capito che non era per niente pronta!
Trovo anche assurdo il discorso se lo togli non tornare indietro..... ma dai!!!!

Beatrice si rifiutava proprio di sedersi sia sul vasino che di dirmi se gli scappava o meno. Così ho deciso di rimettergli il pannolino. E' passato un anno quasi e in questo anno le ho sempre parlato del fatto che doveva dirmi quando la faceva, soprattutto per la pupù! Senza però mai fargli pesare o forzarla.

Quest'anno per le vacanze pasquali ho pensato di riprovare ed è andata alla grande!




Un'altro aiuto importante sono stati i libri che abbiamo letto in bagno e ve ne consiglio due molto carini! Il vasino della principessa che potete trovare qui, in versione maschile si chiama il vasino del pirata! Il secondo libro si chiama il mio vasino della chicco, quest'ultimo me l'hanno regalato quindi non saprei dove potrebbe essere acquistabile.

Come capire i tempi dei bambini..... me lo sono chiesto tante volte e sinceramente in questo caso io non l'ho capito ho semplicemente provato a chiedergli se voleva provare a stare senza pannolino. Lei ha accettato e dopo i primi due incidenti il primo giorno ha fatto sempre tutto nel vasino, dopo 3gg mi diceva lei che voleva andare a fare pipì o pupù! E dopo neanche due settimane lo abbiamo tolto anche di notte.

Quindi mamme non agitatevi, non guardate le altre mamme e gli altri bambini seguite davvero i tempi del vostro bimbo e non abbiate ansie o paure di essere in ritardo!

martedì 1 marzo 2016

Pasta e fagioli light .... una bontà per i bambini!

Alle mie bimbe piacciono tantissimo zuppe e passati di verdure e ogni settimana preparo per loro la pasta e fagioli col bimby. E' ottima anche per noi adulti e mio marito l'adora.
Sono quei piatti della tradizione che spesso non facciamo ma che sono buonissimi, semplici e finiscono in un lampo!


Pasta e fagioli .... ricetta col bimby

Ingredienti x 4 persone
200 gr di fagioli borlotti già lessati
1 scalogno
30gr di carote
30gr di sedano
1200 ml di acqua (o brodo vegetale)
1 cucchiaio abbondante di dado vegetale fatto col bimby
40gr olio extravergine di oliva
1 rametto di rosmarino lavato e asciugato
1 barattolo da 200gr di passata mutti
200gr di pasta piccola (tipo risoni, farfalline, stelline,ecc..)

Procedimento
Mettere lo scalogno e il rosmarino dentro il boccale e frullare 10 sec velocità 7. Poi mettere l'olio extravergine d'oliva e far rosolare 3 minuti a 100 gradi velocità 1. Poi mettere il sedano, la carota, i fagioli borlotti e frullare 5 sec velocità 7. Aggiungere 1200 ml di acqua e il dado vegetale bimby, far cuocere 20 minuti a 100° velocità 1. A fine cottura io omogenizzo 10 secondi velocità 8 e poi butto la pasta e imposto la cottura scritta sulla scatola. Prima di cuocere la pasta sentite se il brodo è saporito o altrimenti buttate un pò di sale grosso a vostro piacimento. A fine cottura lo servo nei piatti con un pò di parmigiano e un filo di olio a crudo.

Ogni volta che la faccio le bimbe puliscono il piatto! Fatemi sapere se anche i vostri bimbi apprezzano!!

mercoledì 27 gennaio 2016

Il mondo della macchina da cucire e il mio primo Quiet Book!

Pinterest è una droga.... Non so come ho fatto e non mi ricordo minimamente, ma sono capitata in un sito/blog che presentava un Quiet Book per bambini.... cos'è???


Si tratta di libretti fatti a mano, solitamente realizzati in  tessuto (ma anche in carta, cartoncino, fogli di gomma e plastica, …), ricchi di attività interessanti e adatti anche ai bambini più piccoli, che ancora non sanno leggere. Possono contenere attività sensoriali, didattiche (numeri, alfabeto, colori, ecc…), che stimolano le abilità manuali, la memoria, ecc…

Mi sono talmente appassionata che ho provato a cercare chi poteva costruirlo, ma mi sono resa conto che la spesa era importante e siccome io sono una persona che ama arrangiarsi e imparare a fare cose nuove da zero, ho cercato un tutorial in italiano chiaramente che potesse aiutarmi a realizzarne uno! 

Il tutorial che ho trovato è di una ragazza che si chiama Sara Rezzolla e il suo blog/shop si chiama Sogni Risplendono, questa ragazza oltre a creare quiet book, inventa e crea tantissimi oggetti montessoriani e ha uno stile molto dolce! Io mi sono innamorata dei suoi lavori! Ritornando al quiet book questo è il tutorial creato da lei e che ho realizzato per le mie due bambine:
QUI la prima parte per realizzare la ranocchia e la farfalla;
QUI la seconda parte per fare il cagnolino e le carote;
QUI la terza parte per fare l’elefantino e la mela con il vermetto;
QUI la quarta parte per il pesciolino e il cavallo;
QUI la quinta parte per i fiori e l’uccellino nel suo nido;
QUI la sesta parte per la farfalla e lo scoiattolo;
QUI la settima parte che mostra come si assemblano le pagine realizzate e si confeziona il quiet book.

E questo è il risultato di ciò che ho fatto io seguendo questo meraviglioso tutorial!












E la mia cucciola apprezza moltissimo!!



Qui trovate il video delle varie attività!

Nell'occasione ho comprato una semplicissima macchina da cucire, una singer promise 1409, con pochissimi punti ma per i lavoretti che devo fare io va più che bene! Dicevo quindi prima volta che utilizzo una macchina da cucire e come vedete non è perfetto il lavoro che ho fatto ma sono sicura che col tempo migliorerò! Cosa ne dite? Vi piace?

martedì 12 gennaio 2016

I regali del natale appena passato!

Sto incominciando sempre di più ad appassionarmi al mondo handmade ed è già il secondo Natale che preparo regali fatti da me.
L'anno scorso comprai dei portabottiglie natalizi dove misi dentro delle marmellate, biscotti e liquori fatti col bimby.




Le ricette del liquore e delle marmellate le ho prese dal libro base del bimby mentre la ricetta della nutella ho usato questa:

Nutella fai da te!
Ingredienti

100gr cioccolato fondente bio
75 gr zucchero
45 gr nocciole tostate
100 ml latte intero
45 gr olio di semi



Preparazione
Mettere nel boccale le nocciole e lo zucchero spolverizzare 30 sec 7/8 sec, aggiungere il cioccolato 30 sec vel.6/7, aggiungere olio e latte dare andare 6 min 50'gradi vel. 4, omogenizzare 1 min vel. 7/8.

Mettere in vasetto sterilizzato in acqua fredda poi una volte che prende bollore fare andare 10 min. Dopo trasferire il vasetto rovesciato e farlo sgocciolare poi metterci la nutella e farla raffreddare poi metterla in frigo....va' consumata in 15 gg.....essendoci latte fresco nn dura di più. Semplicissima da fare e più buona dell'originale!


Natale 2015
invece ho pensato di regalare dei vasetti di sale aromatizzato, non vi posso descrivere bene l'odore che si è sprigionato in casa quando ho fatto questo sale. E ogni volta che aprivo un vasetto mi veniva in mente un campo bagnato pieno di spezie.



La ricetta del sale aromatizzato è semplicissima!

Ingredienti
400 gr di sale grosso
40 gr di erbe aromatiche varie (Rosmarino, basilico, prezzemolo, salvia, timo, ecc...)

Preparazione
Io ho frullato tutto per 20 sec a velocità 8/9, poi vi regolate voi sulla finezza del sale che volete ottenere.

In merito al confezionamento ho utilizzato le etichette trovate in questo sito carinissimo! I vasetti con chiusura ermetica li ho presi all'Ikea!

Che ne dite vi sono piaciute le mie idee?

giovedì 10 dicembre 2015

Il blog di Monica: Il risparmio in 52 settimane

Vi ricordate che ad inizio anno avevo scritto questo post sul risparmio delle 52 settimane, ebbene visto che siamo a fine anno vorrei aggiornarvi su com'è andata. Io non sono riuscita a mettere via i soldi ogni settimana, a mio parere è un impegno davvero lungo e soprattutto le ultime settimane sono difficili perchè hanno le cifre più alte. Diciamo che sono riuscita a mettere via la metà dei soldi, quindi tutto sommato non è male trovarsi circa 600 euro a fine anno! Provate anche voi poi fatemi sapere!


Il blog di Monica: Il risparmio in 52 settimane: Ebbene è un pò che gira sul web un metodo di risparmio organizzato sulle 52 settimane dell'anno. In pratica consiste nell'accanto...

mercoledì 25 novembre 2015

Risotto con radicchio e cavolo nero!


Non avevo mai sentito il cavolo nero e stasera ne ho trovato una busta al super mercato già lavato e pulito. Ho pensato di fare un risotto con quello e con un radicchio che avevo in frigo.

INGREDIENTI (2/3 persone)
200gr di riso vialone nano
1 radicchio rosso (quelli lunghi)
200 gr di foglie di cavolo nero
600 gr di brodo vegetale
40 gr di vino bianco
1 cipolla piccola
35 gr di olio evo
Sale q.b.
Parmigiano e Philadelphia per mantecare

Preparazione
Mettere la cipolla nel boccale e tritate 5 sec velocità 4/5. Riunire sul fondo con la spatola e mettere l'olio, far soffriggere 3 minuti 100 gradi velocità 1.
Aggiungere poi il radicchio e il cavolo nero tagliati a pezzi e frullare 10 secondi velocità 6/7. Cuocere 5 minuti velocità 1 100 gradi.
Aggiungere il riso e il vino e far andare 5 minuti 100 gradi velocità 1 antiorario.
Aggiungere il brodo e cuocere 15 minuti 100 gradi velocità 1 antiorario. Quando il brodo è ormai assorbito e il riso è cotto mantecare con la spatola mettendo parmigiano a piacere e Philadelphia. Aggiungere sale durante la cottura se necessario.

lunedì 23 novembre 2015

Broccoli .... Che fatica farli mangiare alle bimbe!


Non sarò l'unica credo, ad avere bimbe molto abitudinarie a tavole. Loro mangerebbero solo pasta in bianco o al pomodoro, tutto il resto lo boicottano volentieri! Quindi ogni giorno mi scervello per preparare piatti che possano piacergli, facendogli mangiare cose che in genere non vogliono neanche sentire. Una sera della scorsa settimana ho aperto il frigo e visualizzato il broccolo ho pensato "e se facessi un pesto di broccolo?" E così dopo 20 minuti avevo il pesto pronto.

Com'è andata? Bimba grande non ha fatto i salti di gioia ma ha comunque mangiato quasi tutto... Ma la bimba piccola ha pulito il piatto! Almeno una delle due ha apprezzato! 😂

Ingredienti
1 broccolo medio
10 pistacchi non salati
30 gr di parmigiano
120ml di latte di riso
30 gr di olio
1 scalogno

Procedimento
Mettere parmigiano e pistacchi nel boccale asciutto e tritare 10sec. Velocità 10, togliere il composto e metterlo in una ciotola. 
Senza pulire il boccole mettere lo scalogno e l'olio e tritare 5 sec. Velocita4/5. Impostare 3 min. 100 gradi velocità 1. Aggiungere i broccoli, precedentemente tagliati in piccoli pezzi e lavati. Tritare 5 sec. Velocità 4/5.
Cucinare per 5 minuti a 100 gradi velocità 1. A fine cottura aggiungere il latte di riso e cuocere altri 8/10 minuti sempre 100 gradi velocità 1. Finito questa seconda cottura frulliamo 20 sec. Velocità 8. Se il composto risulta un po duro possiamo aggiungere un po' di latte di riso, aggiungiamo il composto tritato di parmigiano e pistacchi e frulliamo ancora 20 sec. Velocità 8. Deve risultare cremoso senza pezzi! 
Ed ecco il pesto pronto! Io ho condito dei tagliolini di kamut, ma potete condirci qualsiasi pasta. Io ho utilizzato questo pesto anche per fare una pasta pasticciata con besciamella al forno! Una bontà!!


sabato 14 novembre 2015

Grana veg

Mi sto avvicinando sempre di più all'alimentazione vegana, uno perché sono stufa di mangiare sempre le stesse cose e poi per un discorso salutistico. Ho intrapreso un viaggio in un gruppo su Facebook dove ogni giorno, per una settimana, ti fanno provare ricette per preparare menù vegani e la ricetta veloce di oggi era il grana veg! Che dire sono piacevolmente sorpresa e credo che lo userò molto spesso come sostituto al parmigiano classico. Vi lascio la ricetta super velocissima!

Grana veg

Ingredienti
100gr di mandorle o anacardi senza sale
1 cucchiaino di sale

Procedimento 
Frullare nel Bimby (o in un qualsiasi frullatore) 30 sec velocità 10, fermando ogni tanto per non surriscaldare le lame.

Lo potete usare sopra la pasta come si farebbe con il classico parmigiano.